Commandos Fam: Harvest è il frutto del diavolo di Radio La Ruota

Ci crediamo. Harvest ha rapito i nostri cuori verde fluo, il quadrifoglio/fogliadimarijuana che repostiamo spesso; la durata di uno spliff, chiamata Commandos Fam, ha mastodonticamente travolto Radio La Ruota.
E stiamo scuotendo i social, proprio in queste ore; clicca qui per approfondire.

Ti consigliamo come approfondimento: Gheto Soffittaman : Soffitta Squad = Monkey D. Dragon : One Piece

“Harvest” è il “raccolto”; sono i Commandos Fam ad avere un nuovo frutto del diavolo?

commandos famDicevamo, appunto, della nostalgia che provavo un paio di giorni fa nel parlare della mia terra.
Siamo solo all’inizio, come Rufy contro Arlong.
E ritorniamo qui, di nuovo, sulle ormai note frequenze di Radio La Ruota coi nostri svarioni proverbiali; quelli sostanzialmente riconducibili alla ruota. Un concetto tutto napoletano, che sottintende – è bene ricordarlo, per chi ancora non lo sapesse; nonostante i nostri contenuti probabilmente opinabili, sappi che sei pur sempre approdato su di un sito che stuort’ o muort’ fa oltre 10k views periodicamente da tutta Italia e dintorni, oh – l’astinenza, la scimmia, come dicono gli amici romani. Esattamente lo stesso effetto che fa Harvest della Commandos Fam sulla gente; metà indica e metà sativa, in ogni caso only good vibes. Infatti, se accompagnerai l’ascolto di quest’album ad un magico spliff potrai sollecitare la tua mood in base all’effetto che vuoi ottenere in quel preciso istante; ovvero sedante introspettivo, oppure energetico leggero.

Insomma, se qualcosa esiste e riesce ad esprimersi coi loro termini in merito all’argomento, allora noi, per deontologia professionale, non possiamo fare altro che inchinarci alla loro musica. E vi sveliamo pure che – non so voi – amiamo il lato sativa.

Ne abbiamo trasmesso un po’ anche fino in Francia, ultimamente, di questo famigerato effetto-ruota, e ne siamo orgogliosi; ma il giro del mondo da una stanzetta di questo periodo non poteva che tornare ad essere di passaggio a casa; nella nostra romanticamente amata Campania felix.

Abbiamo scovato la Commandos Fam da un altro celebre covo dei pirati partenopeo, e pare che sì, abbiano loro l’agoniato frutto del diavolo Paramisha Ope Ope celebrato in Harvest.

Ma facciamo un passo indietro – per agevolare i non assidui, ai quali vogliamo comunque un mondo di bene.

 

Ti consigliamo come approfondimento: Speaker Cenzou racconta tutti i retroscena degli ultimi 30 anni di hip hop

Everybody say: ‘Commandos!’

commandos famSiamo risaliti alla via del mare, raccontandovi di come realtà del mondo hip hop underground, tale Soffitta Squad o Area Nord Ammò, siano, in realtà, così curiosamente e squisitamente riconducibili ad idee tendenzialmente mainstream, come quella di One Piece e Officina 99, ad esempio. Quindi, per quale motivo non fare altrettanto, e con una certa menzione d’onore, anche per la Commandos Fam?

Sono in tre, e spaccano; come tanto altro, oltre che ai Dope D.O.D. – [/off topic].

E Gabriel Doge, neo membro della Flotta dei Sette, somiglia anche a Trafalgar D. Water Law, insieme con la sua ciurma di pirati Heart/Commandos FamPasquale Sirio Alessandro Atrivoce di un’intervista strana et fantastica. Entrano prepotentemente/ad honorem nella lista delle 11 Supernove alla conquista del Nuovo Mondo. Parola di PeppOhturn on the light.

Per farvi ulteriormente capire di chi si tratta, vi lascio di seguito ad una biografia integrale, scritta di loro pugno. Di solito non lo faccio, ma in questo caso sento davvero che meriti una lettura. Credo profondamente che la Commandos valga un sano approfondimento riguardo tutto ciò che rappresenta.

commandos famIl progetto Commandos Fam, nasce con la voglia di raccontare, a tratti gridare, il proprio messaggio, in un contesto nel quale far sentire la propria voce sembra ormai sbagliato e fuoriluogo.
Il trio è formato da Pasquale Sirio alle produzioni, Gabriel Doge e Alessandro Atri alle voci, ragazzi che producono musica da molti anni, nel loro piccolo, sperando un giorno di riuscire a dare voce a tutti quei piccoli che voce non hanno.
Il progetto d’esordio, online su tutte le principali piattaforme, si chiama Bloom, e rappresenta per l’appunto la fioritura di tutti quei semi piantati negli anni, e che adesso, finalmente, stanno mostrando i propri frutti.
Frutti che sono stati presentati nella raccolta, ossia Harvest, l’album di 12 tracce disponibile in tutti gli store musicali.
Si spazia dal Reggae all’Hip Hop, con sonorità Dub e Dancehall, senza limitazioni, le quali spesso tendono a rinchiudere l’arte in un solo genere, il nostro intento è di abbattere barriere, non costruirne, la musica è libera, noi lottiamo per esserlo.
La Commandos Fam ha avuto la possibilità di aprire concerti a nomi importanti dell’hinterland partenopeo quali Ganjafarm, Torreggae e PeppOh, ma anche ad artisti del calibro di Kiave e dei Colle Der Fomento.
La nostra musica per le vostre menti è l’idea, a chi ascolterà il giudizio.
Commandos Fam

commandos famEd ecco perchè quest’episodio de La Ruota di Musica sarà leggermente diverso dal solito – più conscious; abbiamo scelto di volerci concentrare molto di più, d’ora in avanti, sull’ascolto del contenuto degli artisti che abbiamo il piacere di intervistare. Come il meraviglioso disco Harvest, in questo caso specifico destrutturato: abbiamo sia mescolato le nostre parole con la musica, sia stravolto l’ordine delle tracce, assecondando le vibrazioni della chiacchierata con Antonio. Cercando di dare una nostra impronta, presi come siamo dalle positive vibes by Commandos.
Bless you, guys. 
Grazie infinitamente per la vostra storia, il vostro verbo e la vostra musica.
Siamo solo all’inizio, dicevamo; come Law contro Do Flamingo. Eppure abbiamo già la ruota.
Babilonia bloom(s) da faja. Tu graffiali.
E’ solo la durata di uno spliff.

 

Luigi Crispino

radio la ruota

 

Ti consigliamo come approfondimento: Ferruccio e gli Uomini di Mare nati nella Napoli degli anni “ZERO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *