Marrano rampanti sulla Golf e in free-climbing come Blue Whale

Sali sulla Golf dei Marrano e squarciati la gola insieme a noi. Il primo episodio a 4 di Radio La Ruota della storia dell’umanità, inaugurato da una band cult e dall’uscita del loro vinile – sponsored by Altini Cose.

Ti consigliamo come approfondimento: HoFame di tutto, anche di Cristiano Alberici e la sua musica

C’erano una volta i Marrano in groppa alla Golf…

marranoSe siete amanti del rock, impreziosito da vene espressive di punk allo stato puro; se, ancora più nello specifico, siete nostalgici di quel sano grunge degli anni ’90 che squarcia la gola e muove le teste, i capelli e i pensieri a ritmo di un graffiante riff di chitarra; ecco, siete approdati nel posto giusto.

Non ho parole, in realtà, per descrivere esattamente quello che è successo. Mi riesce particolarmente difficile, come anche in altre circostanze, piacevolmente, è una cosa piacevole, davvero. Ho chiacchierato con i Marrano, e cioè semplicemente una delle band più fighe della storia dell’umanità. Così, schietti, sinceri, concisi, ermetici, sagaci, diretti, spiazzanti, flash, come piace a noi di Radio La Ruota; e come parallelamente si presenta e si racconta la leggenda dei Marrano su una Golf, indubbiamente.

Ancora dovete leggerne, perchè non esiste ancora una versione letteraria. Ma uscirà a breve, e potrei scriverla io, tranquillamente; “Situazioni Megapunk” sarebbe il titolo. Perchè quello che ascolterete dal primo episodio del nostro Podcast editato a 4 voci e da 4 ip teste diverse da tutta Italia è soltanto il sunto radiofonico della mia amabile conversazione con Daniele, Nicola ed Andrea dei Marrano. Dando origine a #room. E quello che lo precede, invece, è un’ora di lacrime di risate, che – come già concordato – pubblicheremo a breve come #room2. E sarà tanto punk quanto folle, fidatevi di me (e di loro).

Inoltre, proprio l’altro ieri, 4 maggio 2020, abbiamo spento quel paio di candeline atte a celebrare i nostri primi 2 mesi di vita, sfondando (e già ampiamente superando) il muro dei 1000 downloads by Spreaker; e abbiamo, quindi, deciso di festeggiare a modo nostro, come sempre, dedicandovi questa puntata imperdibile de La Ruota di Musica. Disponibile, è sempre bene ricordarlo, su: SpotifyApple PodcastsSpreakerDeezerCastboxPodcast AddictPodchaser e anche su Marte (svegliaginevra cit.).

Ti consigliamo come approfondimento: Podcast e web radio: nasce Radio La Ruota

…che inseguiti da Altini fecero uscire un bel vinile

marranoL’occhio lungo ed esperto di Antonio Altini/Altini Cose, come già ampiamente dimostratovi attraverso la testimonianza degli HoFame, a quanto pare non fallisce davvero mai. E, a tal proposito, mi piacerebbe celebrare queste realtà, per un momento, con una notizia molto interessante: è possibile acquistare su questo link il vinile di Perdere; un vero e proprio omaggio alla musica dei Marrano e per chi, come il sottoscritto, ama ascoltare la musica attraverso il livello di qualità altrimenti incommensurabile espresso, e godibile, dall’ascolto di un buon vinile. Nonchè un modo per essere davvero di supporto, oltre che a noi stessi.

marranoInsomma, ho fatto un giro sulla Golf insieme a loro, ed è stato un momento bellissimo, a prescindere da tutto il resto; un momento anche per me, per il Luigi fan in pratica, che ama il suo lavoro proprio grazie a cose come quella che ascolterete qui in basso.

Perchè questa musica è quella che mi e ci fa, indubbiamente, sentire nostalgici, esattamente come piace a noi. Da La Haine e la caduta libera, evocate in Blue Whale, per esempio; ai Placebo, così presenti in Pioggia del diavolo; ai Verdena, che sono sostanzialmente Ovunque. E quindi non smetterò mai di ringraziarvi per quello che fate, ragazzi pazzi come i Fugazi.

Keep on rollin’, guyz.

 

Luigi Crispino

[spreaker type=player resource=”episode_id=26791538″ width=”100%” height=”200px” theme=”light” playlist=”false” playlist-continuous=”false” autoplay=”false” live-autoplay=”false” chapters-image=”true” episode-image-position=”right” hide-logo=”false” hide-likes=”false” hide-comments=”false” hide-sharing=”false” hide-download=”true”]

 

 

Ti consigliamo come approfondimento: La Terza Classe alla conquista degli Stati Uniti d’America

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *