HoFame di tutto, anche di Cristiano Alberici e la sua musica

HoFame è un duo di musica indie pop/lo-fi composto da Cristiano Alberici e Camilla; una coppia in arte e in amore forgiata dal punk, un po’ come Sid e Nancy.

Ti consigliamo come approfondimento: Sabia significa immergersi in mare e stropicciarsi gli occhi d’oceano

“HoFame sempre, e di tutto”

hofameLa prima cosa che, spontaneamente, ho voluto porre come quesito a Cristiano Alberici, leader e fondatore del duo, è il perchè di questo nome. La risposta è semplicissima: HoFame è un’affermazione sincera e pragmatica, e sottintende la fame, appunto, dello stesso Cristiano; sia di cibo che di arte e cultura, specialmente. Ed è una tendenza che si ripercuote, com’è logico che sia, nella sua scelta stilistica e nella ricerca musicale costante che è possibile percepire attraverso la sua produzione artistica.

Nasce dal punk, trovando l’amore e il connubio artistico con la consorte Camilla, esattamente come qualche anno fa succedeva a Sid e Nancy (gli inguaribili nostalgici come me ricorderanno sicuramente); si forgia nell’indie pop e si mescola col lo-fi in una sonorità inedita che, per i nostalgici come me, richiama molto quella dei Sick Tamburo. Cercando di essere quanto più singolare possibile ed esportando tale sperimentazione in circa 80 concerti in giro per il mondo. Insomma, il made in Italy che ci piace da impazzire.

Ti consigliamo come approfondimento: Kali The Lioness, also known as The TwentyTwenty Supernova

“Accompagnavo il cane a fare pipì, e così è nato Cento volti

hofameUna passeggiata al parco – di qualche mese fa, badate bene, piccoli cowboy – riesce ad essere d’ispirazione per la realizzazione del loro ultimo brano disponibile su tutte le piattaforme digitali. “Accompagnavo il cane a fare pipì”, l’ammissione estremamente sagace in riferimento alla realizzazione di Cento volti; ritratto preciso e disincantato dei contorni di tutti gli altri 100 volti incrociati lungo la strada. “3 note, due minuti, e si dice tutto“: eccolo, lo spirito punk sopracitato, che molto spesso riesce ad essere molto più eloquente di tanti altri ghirigori lirici altrimenti pleonastici. Efficacia ed ermeticità, leggerezza astratta che si abbina ad una toccata e fuga da temi profondi; trattati, però, senza la saccenza di chi, dall’alto della sua inesperienza, ha l’ardire di volerci spiegare anche in che modo affrontarli. Come purtroppo ci capita sempre più spesso di ascoltare in questi ultimi tempi.

A tal proposito, dunque, mi piace ricordare a tutti coloro che seguono Radio La Ruota, anche e soprattutto in questa circostanza, le basi deontologiche della nostra esistenza (e resistenza). Ovvero: tutta la musica che vi proponiamo viene da un’impegnata ed accurata selezione, che ci porta ad omaggiare e glorificare attraverso i nostri spazi, poi, quelle le realtà che riteniamo meritino davvero.

Come nel caso di HoFame, e della bella intervista che ci hanno dedicato.
Il nostro augurio, Cristiano, è che la tua ingordigia non cessi mai, e che tu possa continuare a sfornare prodotti come quelli che abbiamo già il piacere di ascoltare ora!

P.S.: e infatti, come aggiornamento conseguente alla data di edizione – e specialmente per ingolosire anche voi – vi lascio anche questa chicca disponibile da pochi giorni: TEMPUS/TEMPORIS Remixes.

 

Luigi Crispino

 

[spreaker type=player resource=”episode_id=26621586″ width=”100%” height=”200px” theme=”light” playlist=”false” playlist-continuous=”false” autoplay=”false” live-autoplay=”false” chapters-image=”true” episode-image-position=”right” hide-logo=”false” hide-likes=”false” hide-comments=”false” hide-sharing=”false” hide-download=”true”]

 

Ti consigliamo come approfondimento: Beltempo è il motivo per cui credere nella musica, ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *