Veronica Clarizio, il SEI festival e lo streaming del #seiacasa

Abbiamo intervistato Veronica Clarizio, coordinatrice del #seiacasa nonchè membro del Coolclub; una bella ventata d’aria salentina ad occupare i nostri spazi.

Ti consigliamo come approfonsimento: SEI Festival in streaming come #seiacasa: tutte le informazioni utili

– Cosa sono SEI e Coolclub?

veronica clarizioParto con una risposta soggettiva: il SEI è il mio festival preferito e CoolClub è la mia seconda famiglia, di cui faccio parte ormai da tre anni. Oggettivamente, il SEI Festival è uno dei progetti di CoolClub, una cooperativa, con sede a Lecce, che si occupa di comunicazione, progettazione e organizzazione eventi da sedici anni. Il SEI Festival porta in Puglia, ormai da quattrodici anni, le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale. La direzione artistica del festival è a cura di Cesare Liaci, uno dei fondatori di CoolClub, che ogni anno oltre a valide proposte artistiche, crea uno splendido connubio tra musica e territorio: una delle venue del festival è, infatti, il Castello Volante di Corigliano d’Otranto. Un cielo stellato, un castello cinquecentesco e della buona musica, cosa potrebbe esserci di più suggestivo in una notte d’estate? È difficile descrivere il SEI in poche righe perché non ha un’anima solo musicale: è un festival che comprende anche mostre, presentazioni di libri, attività per bambini…insomma è un festival in cui non ci si annoia mai.

– Da dove nasce l’idea dell’evento in streaming?

veronica clarizio#SeiACasa nasce dalla necessità di sostenere la musica dal vivo in questo periodo di isolamento.  Il lockdown ha completamente stravolto l’esistenza di noi che, per vivere, organizziamo eventi e #SeiACasa ci permette, anche se in maniera diversa, di continuare a fare il nostro lavoro. Nessuna diretta sarà mai capace di regalare a noi, agli artisti e al pubblico, la stessa adrenalina di un palco, questo è ovvio, ma rifiutiamo di abituarci ad una vita senza musica dal vivo. Inoltre, Sei A Casa aderisce ogni settimana a delle raccolte fondi che sostengono realtà operative in questo periodo delicato. Questa settimana abbiamo aderito all’iniziativa “Salva la cultura”, raccolta fondi internazionale per sostenere imprese e lavoratori del settore cultura e creatività promossa dal Distretto Produttivo ‘Puglia Creativa’. Per avere più informazioni e per fare una donazione basta andare su questo sito: pugliacreativa.it – gofundme.com.

– Qual è la mission di #seiacasa?

Ricreare, in qualche modo, l’atmosfera del festival facendo accomodare degli artisti in un salotto virtuale. Ogni sabato, infatti, proponiamo una vera e propria line up invitando a partecipare artisti che rientrano nelle corde del festival. Tuttavia, la musica non è la sola protagonista del format: ampio spazio è dedicato alle interviste in diretta curate da Pierpaolo Lala, giornalista e direttore responsabile di CoolClub.it e Cristiana Francioso, social media manager, addetta alla stampa e speaker di Radio Wau. La loro “chiacchierata” con gli artisti rende #SeiACasa ancora più piacevole e ti fa venire voglia di prendere dei pop corn e di sederti comodamente sul divano. È come se stessi guardando una delle puntate della tua serie preferita. Parlo di “serie” perché la regia del format è perfetta grazie alla professionalità di Toni Nisi.

– Quali sono gli artisti preferiti di Veronica Clarizio?

Sapevo che sarebbe arrivata questa domanda. Perché mi fai questo? Ti rispondo citando alcuni artisti che ho ascoltato oggi, che rientrano sicuramente tra i miei preferiti: PJ Harvey, Spiritualized, Tamino, The Strokes, Verdena.

– Quando torneranno gli eventi dal vivo, secondo te?

Speriamo si possa tornare a organizzare gli eventi questa estate, anche se dovremo scendere a compromessi accettando un’idea di live completamente diversa da quella a cui eravamo abituati.

 

Bio

Laureata in Traduzione e Interpretariato presso l’Università del Salento, tra un film francese e un altro, cerco ogni giorno di approfondire la lingua più bella di tutte: la musica.  Assistente alla produzione, direttrice artistica e coordinatrice di #SeiACasa, social media manager del Sei Festival. Braccio sinistro del direttore artistico.

 

Luigi Crispino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *