Spreaker: il segreto per sconfiggere la quarantena sono i podcast

Spreaker è una realtà che parte dalla musica, vive di musica e serve la musica. Quale momento migliore per investire un po’ del tuo tempo alla scoperta della nuova frontiera del social?

Spreaker è il nuovo Instagram

Qualcuno lo ha già annunciato in precedenza prima di noi, eppure vogliamo ribadirlo: Spreaker è a tutti gli effetti il nuovo social media di tendenza. Ha le stesse funzionalità di Instagram, la stessa interattività di Facebook e la stessa dinamicità di YouTube. Il tutto, concentrato in un’unica piattaforma capace di combinare il meglio delle app che tanto amiamo, all’insegna del podcasting.

Già, il podcast, questo apparente sconosciuto; poichè è già una costante da anni, in realtà, nel mondo delle radio. Sono tantissime le frequenze FM (come Radio Deejay, Radio 105, Radio 101 ecc.) che scelgono di editare le loro performance sottoforma di episodio di un podcast; e, soprattutto, ognuna di queste sceglie Spreaker come base dalla quale partire per la condivisione del prodotto su tutti i canali dedicati alle web radio.

Grazie a “papà” Spreaker, infatti, è possibile ricevere una “raccomandazione” per comparire sul meglio della piazza: Spotify, iTunes, Google Podcasts, Apple Podcasts e Deezer, solo per citarne le più blasonate. E tutto ciò è possibile per chi, come noi di Radio La Ruota, attraverso pochi step: la creazione di un account, l’acquisto di un piano (per ogni esigenza specifica) e l’approvazione del podcast da parte delle piattaforme sopraelencate. Il tutto a totale fruizione e beneficio dell’user semplice, che vi accede in maniere totalmente gratuita, come te che stai leggendo. Ti basterà iscriverti, e potrai utilizzare Spreaker per commentare, condividere e premere il consueto tasto “like” ai podcast che più ti piacciono!

Ti consigliamo come lettura: Podcast e web radio: nasce Radio La Ruota

Come mai non è ancora virale?

La domanda sorge spontanea. E la risposta è piuttosto semplice: nessuno degli editori che operano su Spreaker ha bisogno di pubblicizzarsi. Perchè si tratta, per la maggior parte almeno, di realtà già consolidate come radio FM a tutti gli effetti, o come famosi siti web e pagine social. E dunque, per la stragrande maggioranza dei casi, il suo utilizzo resta un formidabile database di hosting per dei canali che, altrimenti, rimarrebbero inesplorati. Una sorta di sfogo ulteriore alla ricerca di bacini d’utenza diversi dai consueti. I quali, per effetto contrario della poca sponsorizzazione del servizio, tardano ad infoltirsi come si deve.


Ebbene, la nostra sfida consiste nell’invertire la rotta. Vogliamo raccogliere il pubblico, o almeno una fetta mancante, e trasportarlo in questo nuovo mondo, fatto di voci che si spogliano e si adattano al cospetto di un microfono. Per raccontarvi delle ultime news in ambito culturale, per esempio; darvi dritte in ambito economico; aggiornarvi sui fatti di cronaca; proporre pareri, interviste, storie, libri. Insomma, un mondo meravigliosamente gigantesco dove chiunque ha la possibilità di potersi esprimere e di poter ascoltare ciò che più preferisce. Come noi, che abbiamo scelto di parlarvi di musica.

Ti consigliamo come lettura: Gli artisti si raccontano: scopri chi sono i primi intervistati

Una grande opportunità

Specialmente per chi riesce a coglierne le potenzialità, considerando il fatto che si tratta di una realtà relativamente “nuova”. E quindi ancora fertile, per chi avesse intenzione di coltivarci qualcosa. Noi abbiamo gettato i semi qualche settimana fa, e adesso iniziamo ad ammirare il ciclo naturale delle cose; un progetto di interviste dedicato alla musica indipendente, nato dal nulla, un paio di settimane fa, e che già promette l’edizione di 3 episodi del podcast a settimana.

Un punto di partenza notevole, considerato che è bastato tanto entusiasmo – e, seppur piccolo, un modesto investimento -. Che ne diresti, quindi, di seguirci sul nostro canale e, perchè no, dare un’occhiata a tutte le piattaforme dove siamo connessi grazie a Spreaker? Di seguito puoi trovare tutti i nostri link di riferimento. Aspetteremo di leggere un tuo commento sui nostri episodi del podcast, affinchè la tua opinione costituisca un feedback per migliorarci!

 

Luigi Crispino
La Redazione